Tarocchi e introspezione!

img_20190309_1305571915585490.jpg

Arcani maggiori

Come già scritto nel post “Riflessioni si l’I Ching…  ” anche i Tarocchi possono essere un’utile arte divinatoria, paragonabile comunque ad una forma di psicoanalisi in grado di leggere l’interiorità e metterci come davanti ad uno specchio!

Essi richiedono in chi li usa un’adeguata preparazione mentale e la capacità di mettere a tacere la mente, di entrare in uno stato di silenzio interiore ed esteriore. La via intuitiva della lettura dei Tarocchi ci mette in rapporto con noi stessi evidenziando ciò che normalmente la mente tiene nascosto. Ogni carta può entrare in rapporto con la nostra vita e favorisce l’esteriorizzazione del microcosmo in cui viviamo. Ed è qui che ci fermiamo, non andiamo oltre la vita fattuale e personale perché le vie superiori, quelle che coinvolgono il macrocosmo, rimarranno necessariamente oscure a chi è limitato e non vede al di là del proprio naso! Noi spesso non sappiamo vivere il presente e tanto meno possiamo trasformarlo in Eternità! Forse chi ha pensato l’I Ching o i Tarocchi o altre forme divinatorie ha lasciato anche quest’opportunità ulteriore di conoscenza, di capire il perché dei nessi sincronici che guidano le nostre vite. Ma oltre la semplice domanda non so e non voglio andare.

Torniamo quindi al gioco delle carte: esso ci abitua a guardare dentro di noi per far emergere dal suo sonno tutto ciò che è stato dimenticato o accantonato. L’importante è riuscire a lasciarsi trasportare dalle immagini e come nell’I Ching le carte parlano per immagini secondo i mutamenti del nostro essere interiore: mostrano il nostro passato per agire nel presente. In realtà diventeranno presto superflue se accettiamo i cambiamenti avvenuti in noi e puntiamo a trasformarli e superarli. Altrimenti nulla cambierà perché essi, come l’I Ching, non possono prevedere alcunché, ma indicano solo le strade del possibile che spesso non siamo in grado di vedere da soli. Come introspezione è certamente un atto del pensiero, ma non un atto razionale quanto piuttosto una forma d’arte che evidenzia emozioni e sentimenti.

 

16 pensieri su “Tarocchi e introspezione!

  1. Ho letto con interesse il tuo post, e come sempre, mi offre tanti spunti di riflessione.
    Riporto queste tue parole” Noi spesso non sappiamo vivere il presente”
    E questo rispecchia il vuoto che molte persone lasciano con il loro passo.
    E se ognuno di noi vivesse in pieno accordo la bellezza del presente?
    Qualcuno potrebbe scambiarmi per una “povera delirante”, ma il presente è fatto di emozioni che spesso troppe persone tralasciano di vivere…
    come il risveglio della primavera, il passaggio delle stagioni…
    mi ritengo fortunata perché vivo il mio presente, la gioia del mio esistere nel volo di una farfalla…
    nel colore radioso dei miei amati fiori “carezze per i miei occhi”
    Un abbraccio
    Adriana

    Piace a 2 people

    • Spesso il bravo cartomante indovina ciò che vuole sentirsi dire chi ha di fronte. E non perché inganna, ma proprio per indirizzare al meglio verso una soluzione che la persona da sola non riesce a vedere. Io non sono un cartomante, questa è solo la mia interpretazione. Grazie, sono contento che hai trovato il post interessante

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...