Categorie
Attualità

Ho visto un alieno in TV (a Sanremo)

tv-1945130_640
Foto da pixabay

Post di Stefano

Per quanto ami la musica, di ogni genere, ho cominciato da vari anni a non guardare più Sanremo: qualità delle canzoni (e dei cantanti) molto bassa, spettacolo per lo più pompato, ma inconsistente… in pratica ormai una auto celebrazione di sé stesso. Dopo, se capita facendo zapping, non è che cambio subito canale, magari una canzone la ascolto pure, ma ieri sera mi ha impressionato l’alieno che faceva “bella” MOSTRA di sé. Si trattava di quello che rimane di Ornella Vanoni: una bella signora che se avesse accettato dignitosamente di vivere la sua vecchiaia, magari cantando pure, perché no? Si sarebbe esibita nella sua vera forma di una bella signora anziana, acconciata, truccata e vestita come una “bella signora anziana”. Non c’è nessuna vergogna in questo: diventare anziani è la speranza di tutti noi, anche perché l’alternativa è peggiore! Ed invece no, si è affidata alla chirurgia “estetica” (inestetica) ed è diventata… a me ha ricordato un videoclip dei Genesis degli anni ’80 (Land of confusion), in cui i personaggi rappresentati erano dei pupazzi animati, pupazzi che erano la caricatura dei personaggi stessi. In particolare l’Ornella nazionale, ieri sera, sembrava il pupazzo di Tony Banks. Ma quelli erano pupazzi, messi lì per far ridere! Lo spettacolo che offriva di sé era inquietante, non c’era più niente di umano, nessuna espressione, una maschera di cera… anzi di silicone. Un pupazzo animato. Insomma un vero e proprio alieno! A pensarci bene anche Patty Pravo ed altri, all’inizio anche Claudio Baglioni, poi forse si è ricreduto o ha cambiato chirurgo e adesso è un po’ più normale. Insomma vorrei capire che cosa spinge questi personaggi a cercare, nell’aspetto, una gioventù che non c’è più per motivi anagrafici, ma che, ripeto, non c’è niente di male che non ci sia. Molto più dignitoso, ricordo sempre a Sanremo di parecchi anni fa, Nicola Arigliano già ottantenne e un po’ claudicante, vecchio, ma perfettamente integrato nel personaggio reale che era, ha cantato nel suo stile, una bella canzone che a volte interpreto anch’io. Manteneva tutta la sua espressività, anzi, resa più profonda dall’essere anziano. Oppure come ha fatto Mina: quando non ha più accettato il suo aspetto fisico ha smesso di mostrarsi in video. Capisco, perché l’ho provato, che il palcoscenico sia una droga alla quale è difficile rinunciare, ma l’età, vera od apparente, non c’entra niente col potersi esibire. Virna Lisi da giovane interpretava parti da giovane, da matura interpretava ruoli di mezza età e da vecchia interpretava parti da vecchia. Sempre bellissima, sempre interessante, sempre espressiva. Se hai qualcosa da dire, o da dare, da vecchio lo puoi fare lo stesso, non ti dà niente di più un bisturi, anzi, ti toglie… l’umanità, o per lo meno quella apparente.

Di opinioniweb - Roberto Nicolini

Sono un insegnante di religione di scuola primaria dal 1996. Nonostante tutto il dato di "fede" non ha mai prevalso sulla ricerca della verità. Del resto è l'unica cosa che al di là dei limiti oggettivi della nostra vita ci rende effettivamente liberi e quindi ci avvicina a Dio, in qualunque modo Esso si manifesti!

29 risposte su “Ho visto un alieno in TV (a Sanremo)”

anch’io non guardo Sanremo da anni, come ho già spiegato in un commento i motivi coincidono coi tuoi. La musica la preferisco ascoltare prima di vederla, tant’è vero che ho sempre preferito la radio alla tv; la vista non interferisce sull’udito. Ma da quanto leggo qui in vari post dedicate alle serate sanremesi non mi sto perdendo nulla anche stavolta, anzi per meglio dire mi risparmio spettacoli penosi che cancellano il vero senso per cui il festival è nato, la canzone.

Piace a 1 persona

Ci sono moltissime star che si sono “ rovinate” affidandosi a chirurghi inesperti. I pessimi risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Ci sono anche donne e uomini di una certa età che hanno fatto ritocchi senza strafare e portano meravigliosamente i loro anni.

Mi dispiace per i primi, e ammiro i secondi.

Ma parliamo pur sempre di aspetto fisico.

I problemi culturali del nostro paese sono altri. Non diventiamo più ignoranti se vediamo un brutto volto rifatto, ma se ci sorbiamo senza alcun filtro personale tutto ciò che i media ci propinano.

Piace a 1 persona

Sicuramente il problema culturale prevale su tutto. E se uno se lo può permettere qualche ritocchino non fa certo male. Qui però l’immagine così alterata fa pensare ad un qualche tentativo disperato di fermare il tempo. Crescendo ho imparato a guardarmi dentro, ad approfondire una conoscenza interiore che da giovane non avevo. Anche se il rispetto per il corpo è rimasto, esso è comunque qualcosa di sacro. Ma gli eccessi di chi si abbandona troppo oppure di chi ha una cura maniacale dell’esteriorità mi sembrano frutto più di una società dell’immagine che di una forma di consapevolezza raggiunta con la maturità. Grazie per il commento Sandra e buon sabato

Piace a 1 persona

Se siano tentativi disperati o meno non so… dovrei entrare nelle loro menti… se si , mi dispiacerebbe veramente per loro… probabilmente questo tentativo nasce da una sofferenza che coloro che non accettano il passare del tempo provano … un caro saluto Roberto e buon week end

Piace a 1 persona

Roberto ho letto su ANSA i compensi milionari per non dire miliardari che la RAi intasca per gli sponsor : questo è lo spettacolo che, allucinati, vorrebbero che noi foraggiassimo con la nostra compartecipazione. Vorrebbero perchè in molti ha disertato l’evento tragico che si rinnova puntuale peggio del cambio di stagione.
Ci vorrebbe una levata di scudi in massa per far capire a costoro che possono contare SOLO su uno ‘share’ risicatissimo…

"Mi piace"

Morto un Sanremo se ne farebbe un altro, bel senso che di format simil sanremesi di successo c’è ne sono tanti. Io sono allergico alla parola spreco, nel senso che spesso viene usata più per dare una qualche forma di giustificazione alla povertà (o alla normalità) piuttosto che per evidenziare l’ipocrisia di un sistema che in nome del risparmio e della lotta agli sprechi toglie alla gente lavoro e dignità. Se vogliono fare festival ipermegagalattici facciano pure ma poi non ci raccontino ai tg nazionali che non ci sono i soldi per aumentare gli stipendi e le pensioni, basta ipocrisie. Grazie Marzia per il commento e buon sabato

"Mi piace"

Concordo alla lettera,proprio in tutto.
Devo dire che mi da dispiacere vedere chi esagera con i ritocchi,è bello vedere le persone che invecchiano naturalmente,sono belle e dignitose. Non concepisco i labbroni,le guancione,sono tutti uguali,ed è un gran dispiacere vedere quando i ritocchi li fa chi è in giovane etá e non ne avrebbero bisogno. Chissá quale tarlo latente agisce sulla loro personalitá.

Piace a 1 persona

Grazie a tutti per i commenti, volevo solo specificare: va benissimo tenersi in ordine e “puliti”… anche eleganti! E’ una forma di rispetto, per gli altri e per se stessi, mostrarsi sciatti ed in disordine appare come una forma di pigrizia, di disinteresse e di superiorità, come se non ci si interessi del parere altrui. Anche io considero sacro il corpo, è la “tuta da astronauti” che indossiamo per vivere in questa realtà, va tenuta in ordine ed attenti a non strapparla, altrimenti si muore. Tutt’altro è forzare l’aspetto per costringere il corpo ad una gioventù che non c’è, oltretutto con i risultati evidenti. Manifesta una pochezza di valori. Ma questa è solo la mia opinione.

Piace a 1 persona

Bonjour mes Amis et Mes Amies du Net
Comment vas- tu
Dehors ce n est pas le beau temps
La tempête est là ,cela me dis rien de sortir
Alors ce jour je vais abordé ton blog
Avec un sourire, un petit mot
Pour venir te saluer
Je te souhaite une agréable journée ou peut être une bonne soirée si tu es loin
Je te remercie aussi des passages et tes mots que tu laisses sur mon blog
Prends bien soin de toi et de ceux qui sont autour de toi
Bisous Bernard

Piace a 1 persona

D’accordissimo, anche per una donna è più difficile accettare di sfiorire, soprattutto se è sempre stata piacevole. Tuttavia credo anch’io che ogni età abbia la sua bellezza e che, soprattutto, invecchiando si può godere di molti vantaggi interiori, se si è capaci di rinunciare con serenità a quelli esteriori. L’ho vista anch’io e ho pensato la stessa e identica cosa.

Piace a 1 persona

Pienamente concorde, caro Roberto (giungo solo adesso a un commento perché non avevo ancora visto il tuo articolo)! L’elenco di Signore della musica che hanno smarrito la signorìa del ben dell’intelletto, si può allungare e assumendomene la responsabilità, ne indico un paio: Loredana Bertè, Rita Pavone…esse, hanno operato su sé stesse una “devastazione” estetica ben più oltre che non potesse la destrutturazione muscolare naturale, ledendo con tale scelta la propria intelligenza,serietà e femminilità! Onomatopeicamente, “Puah”! Ciao, al prossimo tuo bel post
🖐️😊

Piace a 1 persona

Rispondi a André Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...