Categorie
Attualità

Con tanti saluti ai contanti!

hand-1367819_640
Foto da Pixabay

Dal 1 luglio verrà ridotta ulteriormente la soglia dei pagamenti in contanti, portandola dai 2999,99 euro attuali ai 1999,99euro! Nel blog ho già affrontato l’argomento nei post  Contiamo il contante e Lotta al contante! Il fine di questa bella pensata, con la scusa di combattere l’evasione, è quello di spingere i cittadini verso l’utilizzo della moneta elettronica per arrivare alla sempre più completa tracciabilità di ogni nostro acquisto e movimento (bancario o reale che esso sia). Che si stia andando velocemente verso questo obiettivo lo dimostrano anche le recenti aperture del nostro premier che riguardo alla possibile riduzione dell’IVA ha affermato quanto già ipotizzato in passato da esponenti del governo come Luigi Di Maio: “La riduzione dell’Iva può avvenire per un periodo di tempo limitato e in futuro potrà essere legata al piano cashless di pagamenti con la moneta digitale”.

Pare che sta ipotesi sia già stata accantonata (non ci sono i soldi), del resto in un sistema che reperisce le risorse solo attraverso la leva fiscale, come si potranno mai davvero abbassare le tasse? A certo, dice il sapientino liBBerista, facendo pagare di più – ehm scusate – di meno, tutti! Ecco quindi spiegata l’utilità della moneta elettronica: metto una tassa sui conti correnti? Click! Sui depositi bancari superiori a xxx? Click! Recupero pendenze fiscali? Click! Ho una grande fantasia socio-tributaria? Click Click Click Click Click… Ma quanto è bella l’era diGGGitale! Si, ma chi sarà l’autore materiale degli amati click, il cittadino o lo Stato? Poco importa direi, alla bisogna si deciderà quanto necessario fare. Del resto il modello “prelievo forzoso” già attuato nel ’92 dal governo Amato è maestro in materia.

Quindi dematerializzare il denaro è la giusta soluzione per chi sa di sapere i mali della propria martoriata patria: corruZZZione, evasione e deBBito pubblico brutto! Niente più potrà essere nascosto all’occhio attento dello Stato e quindi la legalità e la giustizia trionferanno. Basta con teorie fantasiose di emissione di moneta o di titoli di stato perpetui ( Leggi QUI) per rilanciare l’economia distrutta dall’emergenza CODIV, molto meglio la spada di Damocle delle patrimoniali perenni alla bisogna del sistema finanziario.

Si ma se poi, in concreto, dopo tutti sti espropri, ehm scusate sacrifici, l’evasione continuerà ad essere un problema ripresentandosi in modi alternativi e addirittura più aggressivi, lo Stato cosa ci guadagna? Ma un cliccatore automatico salva conti in ordine naturalmente!!! Con tanti saluti ai contanti, brutti, sporchi e cattivi, portatori insani di virus e di tentazioni assai riprovevoli che è meglio evitare (come sempre lo fanno per noi).

Di opinioniweb - Roberto Nicolini

Sono un insegnante di religione di scuola primaria dal 1996. Nonostante tutto il dato di "fede" non ha mai prevalso sulla ricerca della verità. Del resto è l'unica cosa che al di là dei limiti oggettivi della nostra vita ci rende effettivamente liberi e quindi ci avvicina a Dio, in qualunque modo Esso si manifesti!

6 risposte su “Con tanti saluti ai contanti!”

Grazie Laura, in realtà credo che giocare a carte scoperte, come sta facendo quest’ governo su varie questioni (per esempio sulla necessità di prendere i fondi europei su pressante richiesta della Germania e paesi satelliti) sia un segno di debolezza del sistema che fino ad oggi ha imperato senza alcun freno. In Europa e più in generale nel mondo c’è questo evidente dualismo e una guerra in corso fra globalismo e democrazia: il primo vuole una società di persone divise, in guerra fra loro e perennemente sfruttate e controllate; la seconda vuole un recupero di libertà attraverso la ricostruzione dei diritti sociali, lavoro, sanità, scuola… vedremo cosa succederà

Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...