Categorie
Senza categoria

Santa Rita e le api!

Oggi è Santa Rita e ripubblico questo post per ricordare questa importante Santa

OpinioniWeb-XYZ

Il primo miracolo di Santa Rita

Una credenza popolare racconta che il quinto giorno dalla sua nascita, mentre la piccola Rita si trovava nel giardino della casa paterna (il quadro sopra la raffigura invece al chiuso), un contadino che lavorava nelle vicinanze si tagliò profondamente la mano mentre tagliava del grano con una falce. Andando in cerca di aiuto passò vicino alla culla della piccola Rita e vedendo 5 api bianche entrare e uscire dalla sua bocca fece il gesto di scacciarle con la mano ferita e si accorse con stupore di essere guarito. Sembra che le api, invece di pungere la santa, depositavano nella sua bocca del miele!

Le api, come le rose, entrano così a pieno titolo nella simbologia legata a Santa Rita: sono insetti operosi che legano il loro lavoro al mantenimento in vita dell’intero alveare! Un insetto sociale e utile, perché senza le api il sostentamento…

View original post 191 altre parole

Di opinioniweb - Roberto Nicolini

Sono un insegnante di religione di scuola primaria dal 1996. Nonostante tutto il dato di "fede" non ha mai prevalso sulla ricerca della verità. Del resto è l'unica cosa che al di là dei limiti oggettivi della nostra vita ci rende effettivamente liberi e quindi ci avvicina a Dio, in qualunque modo Esso si manifesti!

6 risposte su “Santa Rita e le api!”

Le api sono esseri meravigliosi. Sembrano persino capire, quando mi capita di farle salire su un dito (perchè sono impigliate in una tenda o alro) – che voglio solo portarle su un fiore e non pungono. …Sarà anche perchè attaccano solo per difendere l’alvearecome extrema ratio, visto che muoiono subito dopo, ma le trovo anche molto amichevoli.🙂
Un saluto. 🙂

Piace a 1 persona

Santa Rita è geograficamente più vicina a dove abito e negli anni mi è capitato di andare a Cascia. Spero però di venire a Livorno per conoscere anche la storia di questa santa oltre che visitare la città. Restrizioni permettendo ho molta voglia di rimettere in moto il camper e la Toscana è sempre una meta assai gradita

"Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...