Idrocarburi proletari

https://www.auto.it/news/attualita/2022/06/08-5464129/lue_ha_deciso_dal_2035_stop_alla_vendita_di_auto_benzina-diesel-gpl

Vanno avanti come un treno, la gente inizia a sperimentare nel proprio portafoglio la follia green made in UE, ma a ESSI poco importa, si deve fare costi quello che costi!

A me viene da fare questa breve considerazione: gli idrocarburi sono proletari! Perché gli idrocarburi sono illimitatamente disponibili e hanno costi molto bassi di estrazione ed utilizzo, essi hanno permesso all’umanità di evolvere tecnologicamente e socialmente. Hanno permesso al semplice lavoratore di trasformarsi da schiavo a fruitore di beni; hanno permesso al mondo di unirsi favorendo la mobilità e lo scambio di culture; tutto ciò che abbiamo, compreso il cibo abbondante e sempre disponibile, è frutto dell’energia emessa dagli idrocarburi. Rinunciare ad essi significa puntare sull’involuzione, soprattutto quella sociale. Il lavoratore deve tornare totalmente sottomesso e controllato in ogni suo aspetto. La pseudo-ecologia di facciata imposta dalle élite altro non è che ripristino della schiavitù e controllo totale.

Poi potete fare tutte le considerazioni che volete sull’emergenza climatica, le risorse della terra limitate, il fatto che gli esseri umani sarebbero “troppi”, ecc. ecc. ecc. Certo, certo tutte cose che ci dicono da anni e come un mantra penetrano nella mente e attecchiscono. Ma la soluzione a questi “mali” la state sperimentando sulla vostra pelle, non è poi così difficile da capire che fine faremo se non ci ribelliamo a questa ideologia anti-umana. Perché i mali da estirpare e controllare siamo noi, siamo proprio sicuri che valga la pena sacrificarsi?

Autore: opinioniweb - Roberto Nicolini

Sono un insegnante di religione di scuola primaria dal 1996. Nonostante tutto il dato di "fede" non ha mai prevalso sulla ricerca della verità. Del resto è l'unica cosa che al di là dei limiti oggettivi della nostra vita ci rende effettivamente liberi e quindi ci avvicina a Dio, in qualunque modo Esso si manifesti!

14 pensieri riguardo “Idrocarburi proletari”

  1. Tutto quel che viene proposto come innovazione ha una quinta che la maggior parte dei destinatari ignora. Dalle lampade led che fanno risparmio ai termometri clinici al gallio che non inquina come il mercurio, fino al boom delle auto elettriche – che nascondono business, danni quali un pericoloso incremento di elettromagnetismo, poi l’ ingombro delle batterie devitalizzate,le difficoltà del loro smaltimento e un immane consumo immaginabile di energia primaria che serve alla carica degli accumulatori. Ovviamente, non si tratta di benedire stolidi il petrolio: ma di ponderare e rendere chiaro come l’alternativa sia del tutto illusoria e utile soltanto alla disonestà dell’industria priva di ogni etica e scrupolo. Ciao Roberto!
    🖐️🖐️🖐️😊

    Piace a 1 persona

  2. La parte burlona di me, o tragicomica se vogliamo, vorrebbe scriverti: ma comprati una Tesla e non rompere le scatole, guarda come fanno in Nord-Europa! E basta con la plastica, solo roba green. Che da un lato è pur vero, ci sarebbe da investire… ma l’importante è che l’investimento lo si faccia con le tasse, meglio se indirette, così le pagano tutti e non in modo proporzionale, e finanziano con ESSE le grandi aziende, che sennò gli tocca investire.

    Piace a 1 persona

    1. Si Gianni, investimenti a parte che sicuramente ci saranno, ma la Tesla al momento come la ricarichiamo? L’elettrico non é più ecologico se le fonti fossili rimangono quelle principali per produrlo. Muoversi diventerà un lusso riservato a pochi, idem ogni altra cosa che adesso abbiamo facilmente disponibile. Abbattere i consumi, questo sì che é ecologico, il punto é: siamo sicuri che lo fanno per noi?

      Piace a 1 persona

    2. Riguardo agli investimenti green il governo si sta già muovendo. Nella delega fiscale è previsto di adeguare l’Iva al green deal europeo. In pratica sui prodotti sarà messa un’imposta più alta in caso siano ritenuti «inquinanti». Stanno già compilando la lista. In un momento come questo, dove i rincari in modo trasversale stanno mettendo a dura prova la gente, è davvero opportuno perseguire questo obiettivo?

      "Mi piace"

      1. La mia, infatti, era una considerazione amara, amarissima… è chiaro che l’auto di medio-lusso, alto-lusso non risolverà, come non risolveranno le elettriche nell’immediato e soprattutto le tasse indirette (iva, accise) graveranno solo sui “soliti” cioè noi… non graveranno né sulle aziende (che se ne gioveranno, perché riceveranno investimenti statali pagati dagli altri) né graveranno su chi proletario non è… e che dalle aziende avrà dividendi.
        In buona sostanza avremo come sempre il tour dei soliti tassa indiretta -> sovvenzione alle aziende -> obbligo di adeguarsi -> tu che paghi alle aziende il nuovo prodotto green, sviluppato coi soldi tuoi.
        Yeah! Geniale

        Piace a 1 persona

  3. Credo che a questo giro saranno davvero poche le aziende private che rimarranno in piedi, é in atto una vera e propria guerra che coinvolge i big economico-finanziari e questa forse é l’unica possibilità che abbiamo. Se fra interessi divergenti qualcosa va storto il terzo incomodo (noi popolo) potrebbe forse beneficiarne perché penso che convogliare il volere della gente verso un obiettivo comune può essere un’arma potente. Ma per ora chi tira i fili del sistema della gente se ne frega totalmente

    "Mi piace"

  4. Questo è un problema davvero difficilissimo da risolvere. Chiaramente è necessario emanciparsi dal fossile, ma è vero che l’auto elettrica, oltre ad avere notevoli problemi pratici, è altrettanto inquinante… la soluzione migliore sarebbe ridurre moltissimo l’uso dell’auto, viaggiare a piedi e coi mezzi pubblici (ovviamente da potenziare al massimo), fare car-sharing… non basta sostituire un prodotto con un altro

    Piace a 2 people

Rispondi a marisasalabelle Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

DISCUTINDO CONTEMPORANEIDADES

Escrito por PROF RAFAEL PORCARI, compartilhando sobre futebol, política, administração, educação, comportamento, sociedade, fotografia e religião.

Nicoletta Rinaldi

Nicoletta Rinaldi Scrittrice

Biblioteca Bambini

Un bambino che legge sarà un adulto che pensa!

arcopoesia

Poesia trentina e non solo

Costruttore autorizzato di arcobaleni

Due frecce non fanno un arco

Angelart Star

The beautiful picture of angels makes you happy.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: