Normalità

E dall’occidente “democratico” è tutto

Autore: opinioniweb - Roberto Nicolini

Sono un insegnante di religione di scuola primaria dal 1996. Nonostante tutto il dato di "fede" non ha mai prevalso sulla ricerca della verità. Del resto è l'unica cosa che al di là dei limiti oggettivi della nostra vita ci rende effettivamente liberi e quindi ci avvicina a Dio, in qualunque modo Esso si manifesti!

16 pensieri riguardo “Normalità”

    1. Intanto grazie per la domanda che presuppone comunque un certo interesse per la (mia) risposta. Sinceramente wwayne non so, però noto con interesse che se addirittura oltreoceano sono così interessati al nostro destino questo significa che le forze in gioco in questo momento sono tante e anche in Italia, paese da decenni eterodiretto verso il baratro, forse una qualche incrinatura il partito unico dell’euro, della finanza, della guerra (che naturalmente per ESSi è pace), dell’eco-illogismo energetico- inZomma continua tu se hai voglia – ebbene sto partito forse dovrà almeno in parte fare spazio ad altri perché se in queste fasi critiche non ci fossero alternative la corda già tesa potrebbe spezzarsi. Hanno già proposto varie volte false alternative anti sistema, vedremo stavolta cosa potrà succedere

      "Mi piace"

      1. Aggiungo che mancano ancora 3 giorni al secondo round tra Draghi e Conte, e in 3 giorni si possono trovare tante soluzioni diverse (lo abbiamo visto durante la recente elezione del presidente della Repubblica). Grazie a te per la risposta, e buona Domenica! 🙂

        Piace a 1 persona

      2. Secondo me Conte voleva recuperare almeno in parte i voti persi ma siccome non è credibile perché in nessun caso i suoi lo seguirebbero se fosse a rischio il vitalizio, probabilmente farà la sua solita bella figura. Ritengo più interessante vedere il comportamento dei partiti di centro-destra se rimarranno tutti compatti al governo oppure no

        "Mi piace"

      3. A mio giudizio quella di Conte è una pura e semplice vendetta: Draghi (sbagliando) ha cercato di convincere Grillo ad estrometterlo dal partito, e Conte per ripicca gli ha tolto l’appoggio dei suoi senatori.
        Tuttavia, al tg di SKY un opinionista ha avanzato un’ipotesi simile alla tua: a suo giudizio Conte teme di sparire alle prossime elezioni, e quindi si è staccato dal governo nella speranza di raccattare i voti degli elettori ostili a Draghi (voti che per il momento sono tutti saldamente nelle mani della Meloni, dato che è l’unica a non aver mai governato con lui). Può darsi che anche questa sia una chiave di lettura giusta, ma a mio giudizio questa motivazione, quand’anche fosse vera, sarebbe comunque secondaria rispetto a quella che ho scritto prima.
        Un’altra cosa: ho trovato molto irritante che Conte abbia rivendicato la sua decisione di staccarsi dal governo Draghi come una scelta di coerenza. La mia irritazione nasce dal fatto che nella sua duplice esperienza da premier Conte è sempre stato l’incoerenza fatta persona, dato che si rimangiava delle promesse da lui fatte anche solo pochi giorni prima.
        Aveva detto che non ci sarebbe stato un secondo lockdown nazionale, e poi ha fatto un secondo lockdown nazionale.
        Aveva detto che faceva il secondo lockdown “per salvare il Natale”, e poi a Natale ci ha tenuti tutti chiusi lo stesso.
        Aveva detto che avrebbe tenuto le scuole aperte “perché sono un asset fondamentale per il paese”, e una settimana dopo ha chiuso tutte le superiori.
        Attenzione: so bene che durante il suo governo la situazione pandemica peggiorava in modo repentino e imprevedibile, e quindi quelle promesse non erano più mantenibili. Di conseguenza io colpevolizzo Conte non per averle infrante, ma per averle fatte senza la certezza di poterle mantenere: proprio perché la situazione pandemica era imprevedibile, lui non avrebbe dovuto sbilanciarsi in quel modo, e non avrebbe dovuto illudere gli italiani con dei proclami che rischiavano di venire smentiti di lì a pochi giorni. E’ soprattutto per queste prese in giro che Conte sparirà alle prossime elezioni, e il suo tentativo di rosicchiare voti alla Meloni è destinato a cadere nel vuoto insieme a lui.
        Riguardo alla compattezza dei partiti di centro – destra, hanno già dimostrato di essere spaccati quando c’è stata l’elezione del presidente della Repubblica, quindi sono certo che non troveranno una linea comune neanche questa volta.
        Le mie considerazioni ti trovano d’accordo?

        Piace a 1 persona

      4. La tua interpretazione della situazione potrebbe indubbiamente essere giusta ma ti faccio notare che in quanto a sparate anche Draghi non scherza. Basta pensare alla famosa frase sul greepass che sarebbe stato uno strumento per ritrovarsi fra persone non contagiose ecc ecc ecc… Ha diviso il paese e lo ha fatto in tante situazioni senza alcuna remora dubito che una futura coalizione a guida Draghi potrebbe avere chissà che successo. Perché se fosse vero che sto signore è tanto amato dalle élite quanto dal popolo ebbene non si vede perché avendone ora l’occasione non si candidi alle elezioni. Avrebbe almeno il rispetto che secondo me aspetta a chi democraticamente vuole rappresentare le istituzioni. Basta tecnicismi e prese in giro

        "Mi piace"

      5. A mio giudizio la sparata di Draghi che hai citato e quelle di Conte non stanno sullo stesso piano. Draghi quando disse quella frase espose una tesi che a quel tempo le evidenze scientifiche sembravano confermare; Conte invece quando affermò che non ci sarebbe stato un secondo lockdown disse una cosa che appariva assurda a chiunque avesse un minimo di cultura scientifica, perché non puoi promettere che non ci saranno nuove chiusure se per il virus che le ha causate non sono ancora stati trovati né un vaccino né una cura.
        Comunque hai ragione, Draghi è amatissimo dal popolo. Non a caso l’opinione pubblica è compattamente schierata dalla sua parte, e Conte viene additato all’unanimità come un irresponsabile. Lo si vede dal fatto che su Twitter tutti i tweet a favore di Draghi raccolgono MIGLIAIA di cuoricini, compresi quelli scritti da perfetti sconosciuti. E anche quelli che sputano veleno su Conte stanno tutti attorno ai 100 cuoricini.
        Per completezza volevo scrivere anche quanti cuoricini hanno raccolto i tweet a favore di Conte, ma non ne ho trovato neanche uno. 🙂

        "Mi piace"

      6. Dire che l’affermazione di Draghi fosse supportata da dati scientifici mi sembra un po’ azzardato. Propaganda a parte che voleva in terapia intensiva solo i novax i dati ISS certificavano già allora che in terapia intensiva ci finivano anche i vaccinati, idem nel novero dei morti COVID quindi in quell’occasione Draghi mentiva sapendo di mentire al solo fine di giustificare un sistema – quello del famigerato greepass – altrimenti ingiustificabile. Sul gradimento di Draghi non sarei così sicuro, altrimenti ripeto perché non si dovrebbe andare subito ad elezioni? Anche Twitter se è vero quello il motivo per cui Elon Musk ha rinunciato all’acquisto…

        "Mi piace"

      1. Anche ponendo che Twitter sia infestata dai fake, se su quel social migliaia di persone sostengono Draghi e non se ne trova neanche una che sostenga Conte vuol dire che l’orientamento popolare è quello. Anche perché su Twitter si trovano persone di ogni schieramento politico, dai radical chic di sinistra ai più beceri elettori dell’estrema destra (quelli che si riferiscono al presidente chiamandolo “Merdarella”, per farti capire il livello).

        "Mi piace"

      2. Ricordo che anche Conte dopo l’ ennesimo DPCM che certificava l’ennesimo lockdown andava sempre in tendenza sostenuto da migliaia di fans su tutte le adoranti twitterine di Conte. Vedremo se per Draghi i social rispecchieranno davvero il sentire popolare. Ciao e buona domenica anche a te

        "Mi piace"

  1. Le ultime elezioni politiche in Italia per il rinnovo dei due rami del Parlamento sono state nel 2018. Quindi sono ben 4 anni che i cittadini non esprimono il loro diritto di voto e questi governi tecnici sono una pagliacciata. Draghi è un burattino. I politici tutti lo sono. Il popolo ha perso la fiducia in tutti i politici. Ormai chiunque si è reso conto che è tutta una commedia.

    Piace a 1 persona

    1. Stasera Draghi ha dato il meglio di sé nel suo discorso a tratti ringhiante tanto era livoroso perché presagiva che l’osso che stava tanto ben spolpando per i suoi padroni gli stava per essere sottratto. Hai ragione le speranze sono poche di un cambiamento in senso democratico ma come dici molte persone hanno capito il gioco che stanno facendo sulla loro pelle da anni e già questo è qualcosa

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

DISCUTINDO CONTEMPORANEIDADES

Escrito por PROF RAFAEL PORCARI, compartilhando sobre futebol, política, administração, educação, comportamento, sociedade, fotografia e religião.

Nicoletta Rinaldi

Nicoletta Rinaldi Scrittrice

Biblioteca Bambini

Un bambino che legge sarà un adulto che pensa!

arcopoesia

Poesia trentina e non solo

Costruttore autorizzato di arcobaleni

Due frecce non fanno un arco

Angelart Star

The beautiful picture of angels makes you happy.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: